Mio caro fumetto... - La partenza in Venezia di Taniguchi
Letture

Venezia: poesia ed incanto

Questo articolo vuole essere il mio sentito augurio per Venezia, letteralmente devastata ieri dal maltempo e dall’acqua alta che ha raggiunto i 187 cm, causando danni incalcolabili e morte. Non si vedeva un livello tale della marea dal 1966.

Le immagini trasmesse dalla televisione e che circolano nel web fanno proprio male al cuore. Sono vicina e abbraccio tutti gli abitanti, in ginocchio per le tante enormi difficoltà.

Spero che la città si possa riprendere e tornare presto ad essere quella stampata nei miei ricordi e descritta da Jirô Taniguchi (Tottori, 14 agosto 1947 – Tokyo, 11 febbraio 2017), uno dei più grandi mangaka giapponesi di tutti i tempi.

Il suo libro Venezia non ha bisogno di tante parole per essere descritto. È un’autentica opera d’arte.

Creato in origine per la collana “Travel Book” di Luis Vuitton, è stato ripubblicato in brossura da Rizzoli Lizard nel 2017.

Mio caro fumetto... - Copertina di Venezia di Taniguchi

Sfogliando Venezia ci si ritrova come per incanto nella consueta tranquillità di canali, ponti, campi e calli. Non si legge più un volume d’ambientazione, si è a Venezia.

Si sentono l’odore salmastro e lo sciabordio dell’acqua, il rumore dei battelli, il vociare dei gondolieri. Il ritmo dei passi del protagonista diventa quello dei nostri passi.

Si arriva a percepire il calore del sole sulla pelle e a provare la nostalgica magia del tramonto. Una sensazione unica che bisogna sperimentare! Guardate il video e capirete meglio quello che intendo!

Forza Venezia! Sono con te!

Mio caro fumetto... - Tramonto nella Venezia di Taniguchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *